Il buongiorno si vede dal mattino

C’è chi si presenta alle 7.30 di mattina a stomaco vuoto, chi arriva alle 10.30 dopo una corretta colazione, ma anche chi non è ammesso in sala prelievi perché ha assunto una serie di cibi non appropriati per chi si appresta a donare il sangue. E questo capita in quanto le informazioni su cosa mangiare, o cosa non mangiare, prima di una donazione di sangue non sono uniformi; come capita che il candidato donatore non faccia particolare attenzione a quanto viene indicato in merito al comportamento alimentare da assumere.

Colazione2Non di rado, infatti, riceviamo richieste di chiarimenti da parte di quanti si avvicinano alla donazione di sangue e vogliono avere delle informazioni specifiche sulla colazione che è possibile fare prima di tendere il braccio.

Abbiamo chiesto alle varie realtà FIDAS presenti sul territorio quali sono le indicazioni che vengono fornite in merito. Generalmente, sia nel caso in cui l’Associazione si occupi della sola chiamata del donatore, sia quando gestisca direttamente l’Unità di Raccolta, i referenti associativi hanno risposto in modo uniforme: al donatore si consiglia di fare una leggera colazione con succo di frutta, spremuta, caffè o tè e fette biscottate con un po’ di marmellata, con divieto assoluto di assumere latte e derivati. E quasi tutti sottolineano l’importanza di non presentarsi a stomaco vuoto; in tal caso si offrono un caffè o un tè con due fette biscottate prima del colloquio con il medico. Tuttavia non mancano le eccezioni: in qualche caso per la donazione del sangue viene chiesto di presentarsi a digiuno, mentre a quanti effettuano la donazione in aferesi viene detto di fare una leggera colazione senza latticini (solo se non debbano sostenere gli esami annuali). In qualche altra realtà si consiglia di bere soltanto un caffè.

Colazione1Allora, cosa bisogna fare? Come mai permangono indicazioni diverse sulla colazione pre-donazione? Non esiste una prassi unica da seguire? In effetti per questo aspetto la normativa non è di aiuto. Il decreto 2 novembre 2015 (Disposizioni relative ai requisiti di qualità e sicurezza del sangue e degli emocomponenti) all’articolo 4 dell’allegato IV (Accertamento dei requisiti fisici del donatore ed esami obbligatori ad ogni donazione e controlli periodici) specifica che “Il donatore, dopo la donazione, deve avere adeguato riposo sul lettino da prelievo e quindi ricevere un congruo ristoro, comprendente anche l’assunzione di una adeguata quantità di liquidi; al predetto debbono inoltre essere fornite informazioni sul comportamento da tenere nel periodo postdonazione”, ma non fornisce indicazioni specifiche su cosa fare prima della donazione.

Colazione0Per il post-donazione la situazione nelle associazioni e sezioni FIDAS è più uniforme, anche se mette in luce una serie di sfumature che vanno dai prodotti confezionati dei distributori automatici, agli alimenti preparati dai volontari in occasione delle raccolte esterne.

In questi casi occorre tener presente che all’interno delle Aziende Ospedaliere la somministrazione di cibo e bevande richiede la certificazione HACCP, motivo per cui si ricorre ai prodotti confezionati. Ma nel caso di raccolte esterne il panorama diventa più vario: ogni gruppo di volontari affianca alla colazione offerta dal Servizio Trasfusionale prodotti fatti in casa o ordinati in pasticceria che rendono più allietante il momento della donazione. In alcune sezioni è anche molto diffusa la tradizione della colazione salata con prosciutto affettato al momento e panini farciti; in occasioni particolari di festa (in prossimità delle Feste natalizie o pasquali, nel periodo di Carnevale e così via) si offrono dolci tipici del territorio.

Il ristoro dell'ADAS SaluzzoL’esperienza più significativa l’abbiamo trovata a Saluzzo, in provincia di Cuneo e ci ha riportato alle foto sgranate in bianco e nero della metà del secolo scorso, facendoci gustare sapori genuini dove la parola “preconfezionato” equivale ad un insulto. “I nostri Donatori – ha voluto sottolineate il presidente ADAS Saluzzo Luciano Biadene – sono come gli Alpini: avete presente come accetterebbero di sostituire un bel panino di pane e salame con una brioche confezionata?”. Per questo i gruppi locali hanno completa autonomia nel preparare il ristoro post donazione: ecco che per i volontari ci sono panini con ogni genere di salume, dolci, prodotti da forno, formaggi leggeri, bevande di ogni tipo (esclusi i liquori, ovviamente, anche se qualcuno chiede un bicchiere di vino) ed il caffè. Il prelievo collettivo è un evento importante, che avviene ogni 3-6 mesi, nel quale i donatori hanno occasione si rivedersi a distanza di molto tempo, specialmente nelle vallate alpine. È un momento di socialità particolarmente significativo in cui l’aspetto conviviale è importante; e non è raro che il donatore sia accompagnato da un familiare che fa colazione con lui e diventi a sua volta donatore. Insomma un vero e proprio banchetto, apprezzato da tutti, cui partecipa “attivamente” anche il personale medico. Va comunque sottolineato che anche in questo caso il consiglio è di scegliere quello che aggrada, ma senza esagerare nelle quantità.

Quindi, se per il post-donazione la situazione è abbastanza chiara, rimangono i dubbi su cosa fare prima. Per questo abbiamo interpellato gli esperti per capire cosa è giusto fare o non fare. Da un lato ci siamo rivolti ad un medico trasfusionista, dall’altro ad un nutrizionista che hanno chiarito tutti i dubbi su cosa, quando e perché mangiare o meno prima e dopo la donazione.

Sul nuovo numero di NOI IN FIDAS puoi leggere le interviste alla dottoressa Veronica Ileana Guerci del Dipartimento di Medicina Trasfusionale d’Area Vasta Giuliano Isontina, e al dottor Marco Colazzo, farmacista esperto di nutrizione e dietetica.

Cristiano Lena
Responsabile Comunicazione FIDAS Nazionale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...