Il decreto Milleproroghe anche sui requisiti del Sistema Trasfusionale

Era inevitabile. Il governo annuncia il decreto Milleproroghe che inserisce anche la proroga per i requisiti minimi dei Servizi Trasfusionali e delle Unità di Raccolta. E se da una parte qualche regione (molte) tira un sospiro di sollievo perché in ritardo sulla tabella di marcia, qualche altra virtuosa ha tutto il diritto di replicare. Perché i requisiti minimi sono stati indicati nella Conferenza Stato Regioni del 16 dicembre 2010. E dopo quattro anni ancora si attende la proroga? Il presidente nazionale FIDAS Aldo Ozino Caligaris sull’ultimo numero di Noi in FIDAS ha scritto “a gennaio 2015 si conteranno i morti e i feriti sul campo” ma sembra proprio che questi riescano a salvarsi. Bene per il Sistema trasfusionale nazionale che potrà garantire l’approvvigionamento di sangue e emocomponenti indispensabili per chi necessita di terapie trasfusionali, ma rispettare una scadenza sembra tanto difficile in Italia?
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...